• Yoga Spirituale

Un angolo di Satya Yuga all’Annapurneshwari Mata Ashram di Asti per celebrare l’Amore della Bhakti

Aggiornato il: 31 mag 2018




Il 25 - 26 e 27 Maggio si è tenuto, all´Annapurneshwari Mata Ashram di Villa San Secondo, il secondo Bhakti Festival, ormai diventato un importante appuntamento annuale organizzato dall´Ashram piemontese.


Situato nelle colline del Monferrato, immerso nel verde dei noccioleti, l´Ashram astigiano sembra essere un luogo fuori dal tempo e dallo spazio: accarezzato dal sole che con le sue albe meravigliose illumina il tempio attraverso le grande vetrate e lambito dalla coltre di nebbia che al mattino presto copre come un manto la valle tutta intorno, si erge luminoso insieme ai suoi cipressi, carico di benedizioni.



Qui per mesi Vasanti, Jai Anand e Surya, Alessio e tutti i membri del consiglio direttivo, sostenuti da devoti provenienti da altre parti d’Italia e anche dall’estero (Shanti, Anil Kumar, Benjamin), si sono dedicati anima e corpo ad un grande karma yoga che ha permesso di rendere accogliente e luminosa ogni zona dell’ashram: il palco per i concerti, il giardino e l’orto, il bellissimo chai shop in mezzo al noccioleto, il forno per le pizze, l’organizzazione dei posti a dormire, e molto altro ancora. Ogni aspetto dell’evento è stato curato in modo che tutti si sentissero come a casa. Fratelli e sorelle. Proprio come Babaji ci desidera.


Questo sforzo ha prodotto tre giorni bellissimi, pieni, carichi di energia e focalizzati sulla pratica del Bhakti Yoga. L’Amore puro celebrato in ogni sua forma, come Babaji ci ha insegnato: attraverso le puje, al Tempio e al Baba Kutir, immersi in un’esplosione primaverile che, dopo un lungo periodo di freddo, ci ha accompagnato e riscaldato, gli Havan ogni mattina (tra cui quello, potentissimo, celebrato da un cerchio donne, sorelle immerse in un altro tempo), la splendida cerimonia dello Yajna a cui abbiamo preso parte domenica, in cui un’energia di unione profonda ha toccato e fatto vibrare le nostre anime.



La musica e il canto sono stati il filo conduttore di questo splendido weekend: l’energia

meravigliosa dei musicisti che hanno accompagnato le nostre giornate cantando e

suonando, dando voce alle vibrazioni del cuore e regalandoci momenti di pura gioia, di

commozione, di unità. Turkantam, re della musica, ci ha trascinati in Paradiso. La Madre

Divina si sentiva sorridere ad ogni suo accordo, e sorrideva con lei il cuore di noi tutti.


Insieme a lui, Krishna meets Shiva ci ha offerto la dolcezza della devozione di Hari Gopal e della voce angelica di Moti Ma accompagnata dalla shakti del ritmo di Phull Singh e Nina.


Non potevano mancare Nitya e Ninad, un esempio di come la Bhakti che sgorga dal cuore puro sia una fonte di ispirazione per chi si sa immergere nella loro magia. Domenica c’è stata, infine, una bellissima esibizione del Biella Gospel Choir, un gruppo meraviglioso che ci ha portati in sintonia con il potere della voce e l’armonia che ne può nascere quando dei veri devoti di Gesù cantano di Dio con amore.


Quando non c’erano concerti, eravamo comunque sempre immersi nel suono dell’harmonium e nelle voci dei devoti che improvvisavano bajan, kirtan e balli in una

continua esplosione di gioia.



Con questo sottofondo non sono mancati i momenti di incontro grazie ai numerosi satsang organizzati: per tutti e tre i giorni, abbiamo parlato di Bhakti e di Karma Yoga con Ma Shivà Mayi, Lama Ghesche Gedun Tharchin e Settimo/Tulsa Singh. I temi toccati sono stati moltissimi, dall’importanza dell’Unità nella famiglia di Babaji, al messaggio universale dei maestri realizzati, a suggerimenti per come mettere in pratica lo Yoga in ogni gesto della nostra vita, al senso dell’Amore, del servizio e dell’offerta, e molto altro ancora.



Insomma, complice una Madre Terra così meravigliosa che ci circondava, un clima in totale sintonia con gli eventi organizzati, e il fortissimo senso di devozione e di amore gli uni verso gli altri che abbiamo sentito in questo weekend, possiamo veramente dire di aver passato tre giorni in Paradiso: un angolo di Satya Yuga generato dal nostro stato di coscienza, dai NOSTRI stati di coscienza, che, tutti insieme, si sono uniti e hanno generato una bolla di luce che ancora una volta ci ricorda che l’Ananda è sempre qui, alla nostra portata, se le facciamo spazio.


Jai Maha Maya Ki Jai!

Jai Maha Shakti Ki Jai!

Annapurneshwari Mata Ashram Dham Ki Jai!

Contatti

yogaspirituale@gmail.com / cell: +39 335 5620490 anche

  • whatsapp

lascia un messaggio